Hercunia – Demo 2015

Hercunia – Demo 2015

2015 – demo – autoprodotto

VOTO: 7 – Recensore: Mr. Folk

Formazione: Edward Marella: voce – Stefano Zocchi: chitarra – Andrea Simone: basso – Leandro Pessina: whistle – Emanuele Cosmaro: batteria, cornamusa, whistle, voce – Ghilli Prati: whistle, bouzouki – Andrea Marino: tastiera – Francesco Giusta: ghironda

Tracklist: 1. Exobnos – 2. Uisonna – 3. Hercunia

hercunia-demo_2015

Gli Hercunia sono un gruppo di Milano nato nel 2013, alla prima prova in studio per questo Demo 2015. Il breve cd – appena tre canzoni per un totale di sedici minuti – è lo specchio di una band giovane e volenterosa, discretamente matura e pronta al salto di qualità nel giro di poco tempo.

Il folk metal degli Hercunia è di stampo celtico, dove gli strumenti tradizionali interpretano con gusto e competenza le melodie e gli intrecci tipici del genere. Il rischio, in casi come questo, è quello di assomigliare inesorabilmente agli svizzeri Eluveitie, pericolo scampato grazie al lavoro della chitarra, lontana dal death melodico (o meglio, al metalcore d’influenza swedish death metal) che contraddistingue gli elvetici e altri gruppi del settore, oltre al fatto – fondamentale! – che gli Hercunia costruiscono i brani attorno alle varie cornamuse, ghironde, whistle e bouzouki, dando loro grande importanza, strumenti che trainano le tre composizioni presenti in Demo 2015.

La prima traccia del dischetto è Exobnos, orecchiabile e accattivante fin dai primi secondi, con il meglio che arriva nella parte finale di canzone, abbastanza movimentata, con la ghironda di Francesco Giusta in bella vista e la componente folk particolarmente degna di nota. Intro acustico per Uisonna, composizione dal forte sapore celtico. Il cantato è rarefatto, quindi largo spazio alle cavalcate strumentali e possibilità per la chitarra di ritagliarsi un momento tutto suo con un bel riff aggressivo prima di tornare a collaborare con gli altri strumenti. Hercunia è un pezzo tendente al melodico, anche questo fortemente caratterizzato dagli strumenti folk (a tal proposito, un sincero plauso a tutti i musicisti!), dove la melodia principale è segnata dalla cornamusa e la sei corde la incalza con ritmo e cattiveria.

Demo 2015 è stato registrato in due giorni presso i Massive Arts Studios di Milano, i suoni sono naturali e puliti, la produzione ben equilibrata. Per l’incisione dei tre pezzi Emanuele Cosmaro (cornamusa e whistle) ha ricoperto anche il ruolo di batterista in seguito alla dipartita del precedente drummer Riccardo Floridia: la prova è convincente e professionale, complimenti!

Gli Hercunia sono nuovi della scena, ma il biglietto da visita è ben fatto e accattivante. Si può tranquillamente parlare di personalità già sviluppata poiché il sound non ricorda – tanto per fare qualche nome spesso tirato in ballo per tutti i gruppi folk – i vari Eluveitie, Folkstone e Furor Gallico -, rileggendo con sagacia la musica tradizionale e aggiungendo le proprie idee con equilibrio e gusto. Entro la fine dell’anno dovrebbe essere pubblicato il full-length di debutto e, stando a quanto sentito in Demo 2015, ci sarà da divertirsi!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...